Chi quest’estate fosse interessato a intraprendere un viaggio in Giappone, deve sapere di questa importante novità: il governo nipponico ha infatti intenzione di installare in alberghi, ristoranti, ed attività legate prevalentemente al settore turistico, un sistema che permette i pagamenti esclusivamente mediante le proprie impronte digitali, senza ricorrere ad alcun tipo di carta di credito o altro strumento di transazione.

Ogni turista in arrivo nel paese dovrà registrare i propri dati e le proprie impronte direttamente all’arrivo in aeroporto, all’interno di un database apposito che costituirà un importante strumento di informazione e monitoraggio di abitudini e spostamenti dei visitatori stranieri.

La proposta, secondo il quotidiano The Japan News, ha suscitato notevoli polemiche riguardo la sicurezza dei dati personali; di contro, il governo giapponese ha assicurato l’opinione pubblica affermando che il database sarà assolutamente anonimo, anche se resta in discussione l’utilizzo da parte di terzi dell’enorme la mole di dati che verranno accumulati.

239 Total Views 1 Views Today