Il senatore repubblicano John Thune, presidente della Commissione Commerico Scienza e Trasporti ha scritto al fondatore di Facebook Mark Zuckerberg per chiedere chiarimenti circa la presunta censura che il social network avrebbe attuato nei confronti dei post dei conservatori.

“Ogni tentativo da parte di un social media di censurare o manipolare la discussione politica è un abuso di fiducia – scrive il senatore Thune – e non è in linea con i valori di un Internet aperto.”

La vicenda è nata in seguito ad alcune dichiarazioni di un giornalista del Team News di Facebook, secondo il quale sarebbero state deliberatamente censurate notizie riguardanti l’area politica conservatrice statunitense.

Zuckerberg dal canto suo ha tempo fino al 24 maggio per rispondere alla serie dettagliata di domande sulla gestione dei contenuti e dei cosiddetti Trend Topics.

364 Total Views 2 Views Today